Dal mio mondo..

O sítio do Picapau Amarelo.

20170527_142329.png

Dal libro di Monteiro Lobato, nacque questa splendida serie televisiva con la quale sono cresciuta, specie negli anni in cui ho vissuto a São Paulo. La trama, articolata ed ambientata in una “fazenda”, immersa nel verde ed irrorata dalla luce del sole, parla di un’anziana signora, Dona Benta, che vive con sua nipote Narizinho- “la bimba dal nasino all’insù “- e la sua bambola di stoffa Emilia. Durante le vacanze Pedrinho il cugino di Narizinho, va a far loro visita vivendo la bellezza della vita nella fazenda. Emilia, la bambola di pezza, prende vita nella vita di questa famiglia speciale. La storia insegna a “sfruttare la bellezza della fantasia” come fosse un mondo tangibile e raggiungibile a chiunque attraverso la narrazione. Lobato compose questa storia nel 1920, un vero e proprio precursore del genere fantastico. Nel 1977 la Rede Globo, l’ammiraglia nazionale, produsse e mandò in onda questa serie televisiva raggiungendo un numero elevatissimo di spettatori. Adulti e piccini subirono il fascino della storia e della sua semplicità. Lobato stesso, scrittore di letteratura infantile, teneva alla semplicità stilistica più di qualunque altra cosa. Pochi ma intensi elementi erano più che sufficienti.

Io sono cresciuta così, in un mondo totalmente irreale ma vero. Straordinariamente semplice ma lussuoso per chi come me ama la semplicità.

Paola.